7 Apr 2017

POESIE SECONDA PARTE

Scritto da Alessandro Lugli

la vita è piena di bastardi, che non vogliono nient’altro che toglierti il sorriso e un pezzo di te. la tua felicità. Allora non dargli retta, perchè in faccia ai superbi e ai maligni il tuo nome scintillerà…..

 

 

NON SEMPRE
Non sempre si può rimare
la tua anima in altomare
ogni rima potrebbe essere
assortita in questa piccola…
storia infinita
Non sempre può essere una festa
ecco perchè c’è una rima maldestra
non sempre può andare male
in questo ritiro ancestrale.
Si potrebbe anche cantare
per la paura di non restarci male
ma non sempre si può essere felici
diventeremo tutti degli storditi!
Alessandro Lugli

 

 

RIMA MALDESTRA
Vicoli sparsi
in rioni arsi
di cartacce
ed estorsioni…
lacrime interiori.
Vicoli inetti
di popoli maldestri
civiltà poco evoluta
di una cultura dissoluta
Vicoli e acri sapori
di come quando fuori piove
è sempre la stessa minestra
una rima maldestra
Alessandro Lugli

 

 

SAREBBE IMPORTANTE
Sarebbe importante vivere col cuore
per non darsi troppa dannazione
non avrai mai la tua libertà
se prima non segui il cuore…
lascia pure che la gente parli
loro non vivranno insieme a te
tu solo sei essenza di te
e ti ritroverai dipinto
come fossi un Re.

Lascia stare chi non vuol capire
sarà capace solo d’inveire
lascia stare lo stare male
non ritrovarti in altomare

Sarebbe importante vivere col cuore
basta che dai AMORE
Alessandro Lugli

 

 

SOMMO RISPETTO
Parole dette inutilmente
parole dette controcorrente
parole dette solo per parlare
parole dette in altomare…
parole dette in riva al mare
parole dette in cima al cuore
parole dette solo per sognare
parole dette solo per amare.
Restano solo parole
che non lasceranno
mai il segno
ma nel cuore
saranno come
un salvadanaio
sommo rispetto
Alessandro Lugli

 

 

RESTARE A MENO UNO
Potremmo essere tutti felici
basterebbe soltanto essere un pò più uniti
invece è la volgarità
a farla da padrone…
e qualche triste storia
che chiamiamo amore
I nostri avi pensavano solo a loro stessi
ecco perchè noi oggi siamo tutti depressi
bisognerebbe creare qualcosa dal cuore
ma dove vige la moneta
non c’è mai stato cuore ne amore
Se domani diventassi qualcuno
avrei giù al portone più di uno
ma dato che sono solo io
il mio nome scorre lento
in un lentischio.

Potremmo essere tutti felici
e avere davvero tanti veri amiche e amici
ma l’arte di perdonare è di nessuno
più facile è per la gente fare del male
e restare cosi a meno 1
Alessandro Lugli

 

 

NON CI SONO STORIE
In un meandro pieno di passione
pensiamo a quel che resta del nostro amore
In un meandro di ogni cuore
scende la notte…
per farlo riposare.
C’è chi sognerà storie impossiibli
c’è chi sognerà una guerra impossibile
C’è chi si vorrà svegliare presto
per sfidare il mondo
ormai in dissesto.

In un meandro pieno di amore
vedi dove nasce il sole
è un sole bello, grande e potente
come a volte certa gente
Domani la città si sveglierà
per vivere un altro giorno
c’è chi avrà armi in mano
e chi nel suo cuore
per amare e vivere
la vita con passione.

Ve lo giuro ho sempre lottato
anche se poi il risultato è cambiato
ma che ci vuoi fare
se è la sorte a giudicare
prendersela col Fato
non mi sembra un reato.
E tanto meno un peccato.

Ma quando ormai è tutto storto
ecco che nasce tutto col piede corrotto
allora qui fra Santi e Farisei
chiediamo aiuto
anche agli Dei.

Dei che quasi mai esaudiscono i tuoi desideri
anzi ne lasciano molti con le rime ancora nere
Rime che scopriranno altre persone
ma come te non ci sarà mai nessuno
Non sei tu in errore!

L’Errore è credere che tutti siamo perfetti
invece nasciamo tutti coi grandi difetti
questa è la strada che vuole il Signore

il resto è solo fumo
non ci sono storie.
Alessandro Lugli

 

 

UN GRANDE FESSO
Chi mi parla alle spalle resterà sempre e solo un mestierante
Chi mi parla per davvero è un amico sincero
Chi mi dice fesserie
è un serpente pieno di angherìe…
Chi non mi dice la verità
è una nota stonata
in questa realtà
Chi mi parla col veleno
è un disonesto per davvero.
Chi mi parla senza senso
ha le pile scariche
e cerca un inutile consenso
Chi mi cerca solo per avere
è un pezzente nell’anima
e dentro ha un cratere
Chi mi cerca solo per disprezzo
per me resterà sempre e solo
un grande fesso
Alessandro Lugli

 

 

SINCERO
Non me ne frega della società
chi vivrà vedrà
Non me ne importa di frasi fatte
sono tutte disfatte…
Non me ne importa delle convenzioni
sono solo illusioni
me ne importerebbe solo delle cose vere
che non siano chimere
Non me ne importa di chi mi tratta male
tanto non andrò al suo funerale
Non me ne importa di certa gente
che continua ad essere assente.
Non me ne frega di una falsa allegria
se rido, rido per davvero
io sono sincero
Alessandro Lugli

 

 

GIORNI E ORE
Stare seduto
aspettando un aiuto
restare in ascolto
con l’umore storto…
vacillare per ore
e pensare con amore
un amore vero che
sappia essere sincero
Rime vicine di antiche cantine
usate come filastrocche
in queste strade sporche
piene di sogni e desideri
raccolgo i miei pensieri
vorrei un vero amore
mentre resto solo per
giorni e ore
alugli

 

 

MALDESTRO
Stelle caduche noi siamo
ci gettiamo in fondo al mare
con scie luminose
che sfiorano l’orizzonte…
ma la notte
è già piena difronte
Come la luna che resta ad ascoltare
parole che non si riescono a decifrare
anche Dio porge l’orecchio
di questo sogno fumato
cosi maldestro.
Alessandro Lugli

 

 

PIOVE
Piove nel mio cuor
anche quando c’è il sole
Un sole fragile
di un giorno fragile…
e negletto
pieno di uno strano e timoroso
dispetto
Non fai in tempo a gioire
che devi sempre un pò patire
in questo mondo da rifare
di nuove rime da inventare

alugli

 

 

TEMPO BRUCIATO
Dopo la pioggia
esce sempre l’arcobaleno
Dopo il temporale
vien fuori il sereno…
Dopo lo stare male
torna la serenità
ma il tempo bruciato
chi ce lo ridarà?
Alessandro Lugli

 

 

NIENTE DI PIU’
Siamo meteore in questo firmamento
che non mi vuole
Siamo sterili in questo amore
che mi duole….
Siamo diversi in questo mondo
cosi perennemente
uguale che tutto
ci fa male.
Siamo falsamente felici
dentro un’illusione
siamo stanchi
dentro certe ore.
Siamo fiammiferi
con un anima deserta
siamo solo carne
senza niente dentro.

Siamo solo noi
non trovo niente di più
mi hanno ammazzato l’anima
non puoi farci nulla neanche tu
ogni giorno che verrà
sarà un giorno di più

Siamo soli
niente di più.
Alessandro Lugli

 

 

UNA SVOLTA
Un giorno c’eri tu ad illuminare la vita mia, adesso guardo il cielo e cerco un pò di sereno.
Un giorno c’eri tu a darmi speranza
spero di non restare sempre solo
in una stanza…
Un giorno ti amavo davvero
ma forse amavo solo la mia tenera età
un giorno forse tutta questa solitudine passerà.
Dicono sii forte
Dicono che ci vuoi fare: è la sorte
Un giorno speravo che tutto andasse bene
adesso forse basta che mi vuoi bene
ma tu sei e sarai solo amore immaginario
di un cuore solitario
nato e cresciuto per forza
che aspetta sempre una svolta.
Alessandro Lugli

I commenti sono chiusi